Il parco dell'Adamello Brenta

Nel Parco dell'Adamello Brenta fino al 29 agosto escursioni con guide d'eccellenza e cinema nel bosco

Visioni nel Parco. Sulle cime dell’Adamello si respira cultura

Due mesi di esplorazioni in natura insieme a  guide d’eccellenza. Più una rassegna cinematografica nel bosco con tecnologie a basso impatto ambientale.  Nell’area protetta del Trentino un’estate di eventi per riscoprire il territorio con occhi nuovi. Fino al 29 agosto il programma di Superpark

Quattordici escursioni insieme ad altrettanti accompagnatori d’eccellenza tra chef, illustratori, scrittrici, sportivi, registe e registi, alpinisti e musicisti. Più una rassegna cinematografica notturna ai margini del bosco. È il programma di “Superpark”, la manifestazione estiva che prende vita fra il 4 luglio e il 29 agosto nel Parco Naturale Adamello Brenta, sulle splendide cime del Trentino. Un’occasione per attraversare il territorio e scoprirlo con occhi diversi, nel segno della riconciliazione con l’ambiente.

 

Joseph Masé è il presidente del Parco dell'Adamello Brenta
Joseph Masé è il presidente del Parco dell’Adamello Brenta

«Da sempre – commenta il presidente del Parco, Joseph Masè – siamo convinti che la migliore forma di tutela sia la conoscenza. Anche i momenti d’incontro con i fruitori, apparentemente di svago, possono in realtà rappresentare importanti occasioni per contribuire alla diffusione di una coscienza ambientale collettiva».

Le escursioni mattutine (con partenza alle 9 e rientro verso le 13) vedranno sempre la presenza delle guide del Parco che potranno raccontare natura e paesaggio. Si chiederà ai partecipanti di uscire dalle logiche di una passeggiata in montagna e di aprirsi a visioni e conoscenze nuove. Ricchissimo il programma: “Storie di baci e altri mal di pancia” sarà il tema di esordio con il poeta e libraio Alessandro Barbaglia, l’autrice e curatrice Roberta Bonazza guiderà invece i partecipanti in una camminata dentro la montagna con lo sguardo aperto e l’immaginazione pronta allo stupore. Lo chef stellato Alfio Ghezzi invece condurrà un’esplorazione della natura attraverso il gusto. Un’escursione alla scoperta dei suoni della natura sarà quella con il sound-artist Federico Ortica. Il regista Andrea Segre invece sarà guida tra malghe, pascoli, boschi e viste mozzafiato.

 

Escursionisti ad Amola, nel Parco dell'Adamello Brenta Low
Escursionisti ad Amola, nel Parco dell’Adamello Brenta Low

 

E ancora: osservare la natura e riflettere sugli auspici naturali e vitali post pandemia sarà l’obiettivo della regista Elena Goatelli, l’esploratore Franco Michieli introdurrà alla lettura del paesaggio e dei riferimenti naturali che permettono di orientarsi grazie alla relazione con l’ambiente, senza bisogno di tecnologie.

C’è davvero l’imbarazzo della scelta: con la giornalista “di montagna” Linda Cottino si andrà alla scoperta della selvaggia Val Gelada, tra suggestioni letterarie e visioni alpinistiche.  Un viaggio nel paesaggio sonoro tra ambiente naturale e presenza dell’uomo sarà invece quello con il musicista Marco Dalpane.

 

Visita il sito del Parco dell’Adamello Brenta con tutte le informazioni sul festival

Il festival Superpark al Parco dell'Adamello Brenta

 

Ripercorreremo il viaggio avventura dal Trentino fino in Cina a cavallo di una e-bike con Yanez Borella. Cercheremo di catturare emozioni in compagnia del fotografo Fabio Pasini. L’errare si farà modello di vita e camminare diventa un atto creativo in compagnia di Simone Sbarbati. Guidati dalle parole dello scrittore Davide Sapienza sarà possibile percorrere un cammino geopoetico. Impareremo, infine, a lasciare inciampare lo sguardo e a camminar disegnando con l’illustratore Alessandro Bonaccorsi.

 

Anche la giornalista Linda Cottino partecipa a Superpark
Anche la giornalista Linda Cottino, specializzata sulla montagna, partecipa a Superpark

 

La rassegna cinematografica di SuperPark inoltre – che prevede 9 proiezioni dal 10 luglio all’8 agosto –  per la prima volta in Italia promette di fondersi con la natura, senza disturbarla: le proiezioni saranno alimentate dalla luce del sole e saranno silenziose grazie all’uso delle cuffie, interamente ad impatto zero sull’ambiente e collocate nella natura, per un’esperienza immersiva, totalizzante.

Si parlerà del rapporto tra l’uomo e la natura, di montagna, di catastrofi ambientali e dell’impatto dell’uomo sul mondo che lo circonda, di alpinismo, boschi, riscaldamento globale e del futuro dell’uomo sulla Terra.

 

 

 

Si parte con due film in anteprima sulla spiaggia di Molveno, proiettate in occasione di Molvius, storie riflesse in un lago, l’evento che si svolge a Molveno dal 9 al 12 luglio e ha come protagonista il mostro del lago: Nausicaä nella valle del vento  di Hayao Miyazaki e La principessa e l’aquila di Otto Bell. Dal 27 luglio, per due settimane poi ci saranno i 7 film del “Cinema al margine del bosco”, da guardare seduti sul prato, seduti su una coperta portata da casa.

 

Lunedì 27 luglio, Valle del Chiese

La serata inaugurale sarà un omaggio a David Lama, scomparso lo scorso anno, e al Cerro Torre una delle montagne più emblematiche dell’alpinismo, in compagnia di Ermanno Salvaterra e Francesco Salvaterra alpinisti delle Dolomiti di Brenta che, come il conterraneo Cesare Maestri, in epoche diverse, sono stati affascinati dalle asperità del celeberrimo granito patagonico. Nella serata d’apertura sarà proiettato Cerro torre: è la natura a dettare le regole di Thomas Dirnhofer. 

Mercoledì 29 luglio, Val Breguzzi

“Il sale della Terra” di Wim Wenders, Juliano Ribeiro Salgado

Venerdì 31 luglio, Stenico

“Antropocene: l’epoca umana”  di Jennifer Baichwal, Nicholas De Pencier, Edward Burtynsky

Domenica 2 agosto, Val Rendena

“Into eternity; un film per il futuro” di Michael Madsen

Martedì 4 agosto, Val di Non

“Alberi che camminano” di Mattia Colombo

Giovedì 6 agosto, Val di SOle

“Chasgin Ice” di Jeff Orlowski

Sabato 8 agosto, Altopiano della Paganella

“Il castello nel cielo”  di Hayao Miyazaki

 

 

Per realizzare il cinema solare itinerante si è coinvolta l’Organizzazione Umanitaria Ong Bambini nel Deserto che dal 2016 porta il progetto “Cinema Du Desert” in giro per il mondo. Il progetto è promosso da numerosi partner: in primis il Parco Naturale Adamello-Brenta con il sostegno economico della Provincia Autonoma di Trento, organizzato da Impact Hub Trentino in collaborazione con Trento Film Festival, Trentino Film Commission, Alpes e le sette Aziende per il Turismo del territorio che credono nell’interesse turistico e culturale della proposta, in particolare: Apt Madonna di Campiglio – Pinzolo – Val Rendena, Apt Dolomiti Paganella, Consorzio Turistico Giudicarie Centrali, Consorzio Turistico Valle del Chiese, Consorzio Dimaro Folgarida Vacanze, Apt Val di Non, Apt Dolomiti di Brenta – Terme di Comano. 

È necessario riservare le escursioni del mattino presso le Apt di riferimento, il costo è di 10 euro a persona.

Saperenetwork è...

Redazione Sapereambiente
Redazione
Sapereambiente è una rivista d'informazione culturale per la sostenibilità. Direttore responsabile: Marco Fratoddi. In redazione: Valentina Gentile (caporedattrice), Michele D'Amico, Sarah De Marchi, Roberta Sapio, Adriana Spera. È edita da Saperenetwork, società del gruppo Hub48 di Alba (Cn). Stay tuned 😉

Parliamone ;-)