La giornata del giornalismo costruttivo è promossa dall'associazione Mezzopieno

La giornata del giornalismo costruttivo è promossa dall'associazione Mezzopieno

3 maggio, giornata dell’informazione costruttiva. Per il bene comune

Un collettivo di 60 enti, istituzione e associazioni del mondo dei media ha lanciato un’azione comune per promuovere insieme un’informazione più libera da condizionamenti, spettacolarizzazione della negatività e polemiche, al servizio delle soluzioni e del bene comune. Dalle 10 alle 16, quaranta interventi dei firmatari in diretta

Oggi, lunedì 3 maggio, in occasione della Giornata mondiale per la libertà di stampa, il Movimento Mezzopieno, insieme a oltre 60 enti promotori, aderenti e patrocinatori, lancia la Giornata nazionale dell’informazione costruttiva per coinvolgere giornalisti di tutta Italia, redazioni e i media nazionali a diversi livelli in un momento di azione e sensibilizzazione sul giornalismo e sull’informazione a servizio della società.

La Giornata è realizzata a livello nazionale e locale su quotidiani, periodici, radio, televisioni e social network, sulla carta stampata e on-line (compreso Sapereambiente) ed è aperta a tutti i giornalisti e ai professionisti dell’informazione e della comunicazione

Ideata dal movimento Mezzopieno e da un gruppo di media promotori, la Giornata proporrà approfondimenti e confronti attorno ai modelli e agli strumenti costruttivi messi in campo dal mondo dell’informazione e vedrà coinvolti 40 partecipanti in un evento pubblico online, lunedì 3 maggio, dalle 10 alle 16, sulla pagina Facebook del Movimento Mezzopieno e sul sito dedicato alla giornata: https://www.giornatainformazionecostruttiva.site/

Qui il programma della diretta di lunedì 3 maggio: www.giornatainformazionecostruttiva.site/la-diretta 

Perché il 3 maggio

Il 3 maggio si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale della Libertà di Stampa, un’occasione per riflettere sull’importanza dei principi in difesa della libertà di parola e di informazione, del pluralismo e dell’indipendenza dei media.

Questi diritti sanciti dalla Costituzione Italiana e dalle principali democrazie di tutto mondo, assumono un significato di particolare valore sociale e attribuiscono ai media un ruolo estremamente importante nella formazione dell’opinione pubblica, nella creazione della percezione della realtà e sulla qualità della vita dei lettori e della società intera.

Per questo motivo molti giornalisti negli ultimi anni si sono organizzati per proporre modelli informativi più costruttivi e responsabili, che informino l’opinione pubblica e che contribuiscano a limitare le logiche di parte e ad alleviare polemiche, sfiducia e conflittualità.

La Giornata è nata dall’impegno di centinaia di giornalisti coinvolti nella campagna nazionale per la Parità di Informazione Positiva, lanciata nel 2018 dal movimento Mezzopieno, che vede l’adesione di 6400 sottoscrittori.

Promotori

Apulia web Tv, Arga Lombardia-Liguria, Associazione italiana giornalismo costruttivo, Being Aware, B-Hop Mag, BuoneNotizie.it, Caffè dei giornalisti, Cattedra Raimon Panikkar, Città Nuova, CNUPI Confederazione Nazionale delle Università Popolari Italiane, Conscom, Constructive Network, Cronache Maceratesi Junior, Data Magazine, Dire, Diritto dell’informazione, .eco l’educazione sostenibile, Edizioni Mille, Edizioni Mille Ragazzi, Ferpi, Fondazione Arbor, Freelance Network Italia, Funny Vegan, Giovani Giornalisti Gentili, Il Dialogo di Monza, Il Polo Positivo, Istituto Scholé Futuro, Italia che cambia, Lavoradio, Letizia Palmisano Blog, Massa Critica, Master Giornalismo Torino, Mediaetica, Missioni don Bosco, News 48, ONG 2.0, Mezzopieno News, Premio Buone Notizie, Quotidiano Piemontese, Pressenza, Radio Bullets, Radio Ugi, Radio Una voce vicina in blu, RomaNatura, Sansa Radio, Sapereambiente, ScriverEsistere, Showinair, Sistema Bibliotecario “Valle del Sacco”, Tante care cose, TG delle Buone Notizie, Tiscali News, UCSI Unione Cattolica Stampa Italiana, UGI Unione Genitori Italiani, Valori, Volonwrite, Voluntas, Well tribune.

Con il patrocinio di  

Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede, Asvis-Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Fima-Federazione Italiana Media Ambientali, Ordine dei Giornalisti del Piemonte, FNSI-Federazione Nazionale Stampa Italiana, UGIS-Unione Giornalisti Italiani Scientifici, USPI-Unione Stampa Periodica Italiana

Saperenetwork è...

Redazione
Sapereambiente è una rivista d'informazione culturale per la sostenibilità. Direttore responsabile: Marco Fratoddi. In redazione: Valentina Gentile (caporedattrice), Sarah De Marchi, Roberta Sapio, Adriana Spera. È edita da Saperenetwork, società del gruppo Hub48 di Alba (Cn). Stay tuned 😉

Parliamone ;-)