Torna “I giovani e le scienze”, concorso europeo per giovanissimi innovatori

Torna “I giovani e le scienze”, concorso europeo per giovanissimi innovatori

L’edizione 2021 del prestigiosissimo concorso si svolgerà online. L’8, il 9 e il 12 aprile sono previste le premiazioni, per conto della European Union Contest for Young Scientists, tra le più importanti competizioni internazionali per studenti

Nonostante la pandemia, malgrado le scuole e i laboratori chiusi, 37 giovani (21 ragazzi e 16 ragazze) presentano 16 progetti di rilievo alla Direzione generale Ricerca della Commissione europea, con l’edizione 2021, quest’anno on line, della selezione italiana del concorso I giovani e le scienze, gestito in Italia dalla FAST-Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche. Coinvolti anche 10 finalisti con quattro contributi da Messico, Tunisia e Turchia.

«Non ci fermiamo e siamo al fianco dei giovani talenti, studenti delle scuole superiori che partecipano alla 33a edizione di questo unico e prestigioso evento che si svolge ininterrottamente dal 1989», dice Alberto Pieri, segretario generale FAST e responsabile della manifestazione.

Giovanissimi innovatori

Tutti possono concorrere singolarmente o in gruppi di massimo tre candidati tra i 14 e i 20 anni; devono presentare studi, ricerche, lavori innovativi in qualsiasi settore della scienza e della ricerca e delle loro applicazioni. Dopo aver superato le  selezioni all’interno delle loro scuole e le valutazioni della Giuria FAST, solo i si arriva alla finale, che quest’anno si articola in tre appuntamenti, rispettivamente nei pomeriggi dell’8 e 9 aprile e nella mattinata del 12 aprile, anticipati dall’incontro di apertura del 30 marzo pomeriggio. Progetti, ricerche, prototipi sviluppati da ragazze e ragazzi di istituti superiori di Sardegna, Marche, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Liguria e Veneto.

La sfida e la scienza, con passione e impegno

Lavori innovativi nel settore ambientale, dell’efficienza energetica, robotica, prototipi utili per la disabilità, per il settore agricolo, la salute tra cui anche una maschera interfacciale con nanoparticelle e nanofili di argento per combattere virus e batteri. «Il concorso è il più prestigioso evento a livello comunitario, voluto sia dalla Commissione europea che dal Parlamento e dal Consiglio dei governi degli stati membri», puntualizza il presidente della FAST Roberto Buccianti.

«Colpisce la passione dei finalisti che sembrano voler sfidare con il loro impegno l’impatto della pandemia da Covid-19. Per compensare tanto entusiasmo quest’anno la Federazione conferisce anche tre premi in denaro di 1.500, 1.000 e 500 € alle tre migliori proposte».

Il programma è consultabile sul sito giovaniescienze2021.fast.mi.it .

Saperenetwork è...

Redazione Sapereambiente
Redazione
Sapereambiente è una rivista d'informazione culturale per la sostenibilità. Direttore responsabile: Marco Fratoddi. In redazione: Valentina Gentile (caporedattrice), Michele D'Amico, Sarah De Marchi, Roberta Sapio, Adriana Spera. È edita da Saperenetwork, società del gruppo Hub48 di Alba (Cn). Stay tuned 😉

Parliamone ;-)