Featured Video Play Icon

Ripensare l’agricoltura per sfamare il mondo in crescita. Il Quarto incontro della Scuola di Ecologia

Giustizia, salute, sostenibilità, futuro del cibo. Se ne parlerà giovedì 21 gennaio durante l’appuntamento on-line promosso da Sapereambiente e Aboca. A partire dalle ore 17 interverranno Maria Luisa Vitale, Michele Sbaragli, Massimiliano Borgia, Caterina Batello e Agnese Codignola

La sostenibilità ambientale richiede di rivedere i nostri stili di vita per rendere le nostre abitudini meno impattanti per il pianeta. Anche le abitudini alimentari. Per superare la dicotomia Mondo ricco sovra alimentato – Terzo Mondo afflitto da carenze nutrizionali, dobbiamo anche capire come il nostro modo di mangiare influisce sulle emissioni di carbonio e come le nostre pratiche agricole e di allevamento nuocciano alla varietà e alla salute degli ecosistemi.

Rivedere la nostra alimentazione è anche la risposta all’interrogativo etico se sia giusto o no continuare con gli allevamenti intensivi e con l’uso di suolo da destinare solo alla produzione di mangime.

Dopo la “Rivoluzione verde” che dalla metà dello scorso secolo ha permesso a molte società di uscire dalla povertà e dalla malnutrizione, ma che ha ormai ampiamente dimostrato i suoi limiti e le sue storture, è ora di ripensare l’agricoltura non come nostalgico ritorno al passato, spesso non certo idilliaco, ma come riscoperta di pratiche antiche che, con il supporto della scienza e della tecnologia, possono permettere di nutrire un mondo in crescita senza portare alla sua rovina.

Di questo parleremo nel quarto incontro della Scuola di ecologia promossa da Sapereambiente e Aboca, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, dell’Università di Perugia, di Arpa Umbria e del Comune di Perugia.

L’appuntamento è per giovedì 21 gennaio dalle 17, nell’aula virtuale, per discutere del tema “Nutrire un mondo in crescita. La sfida di un nuovo modello agricolo fra giustizia, salute e sostenibilità” insieme a Michele Sbaragli, responsabile dell’educazione ambientale di Arpa Umbria e Massimiliano Borgia, direttore del Festival Internazionale del Giornalismo Alimentare, che ospiteranno Caterina Batello, già responsabile FAO, e la giornalista scientifica e autrice Agnese Codignola con il suo libro “Il destino del cibo. Così mangeremo per salvare il mondo” edito da Feltrinelli.

L’appuntamento on-line sarà aperto liberamente a tutti gli iscritti alla Scuola di ecologia che potranno intervenire arricchendo la discussione con domande e riflessioni per gli ospiti.

La partecipazione è gratuita ma è necessario iscriversi tramite il sito della Scuola di ecologia

.

 

 

Saperenetwork è...

Maria Luisa Vitale
Maria Luisa Vitale
Calabrese di nascita ma, ormai da dieci anni, umbra di adozione ho deciso di integrare la mia laurea in Farmacia con il “Master in giornalismo e comunicazione istituzionale della scienza” dell’Università di Ferrara. Arrivata alla comunicazione attraverso il terzo settore, ho iniziato a scrivere di scienza e a sperimentare attraverso i social network nuove forme di divulgazione. Appassionata lettrice di saggistica scientifica, amo passeggiare per i boschi e curare il mio piccolo orto di piante aromatiche.

Parliamone ;-)