Torna CinemAmbiente. Dal 30 luglio al 9 agosto in Valchiusella film e documentari sull’ecosistema

Torna nella splendida cornice della Valchiusella, alle porte di Torino, la rassegna cinematografica dedicata alle tematiche ambientali. Le proiezioni avverranno con il cinema mobile, che permetterà di conoscere e vivere il territorio, di paese in paese

Sarà il meteorologo Luca Mercalli ad aprire, il 30 luglio, l’edizione 2020 del CinemAmbiente in Valchiusella, vicino Torino, con una riflessione sui temi del cambiamento climatico. Ad affrontare la problematica della giustizia ambientale durante la rassegna diretta e organizzata da Gaetano Capizzi, Silvana Brunero e Lia Furxhi, sarà chiamato invece, il giorno dopo, il 31 luglio, Don Luigi Ciotti.  Sono due dei principali appuntamenti della manifestazione che da giovedì 30 luglio a domenica 9 agosto si snoderà nei Comuni della Valle, con una programmazione di otto film a tema ambientale e numerose altre iniziative. La Valchiusella, una splendida località tutta da scoprire, diventerà così centro di diffusione di una rinnovata proposta di socialità e di cultura ambientale e alimentare, tramite incontri, iniziative naturalistiche, laboratori e attività per ragazzi. 

Film, documentari e docu-musical

I film in calendario trattano molti dei temi al centro del più attuale dibattito ambientale. Si va dai cambiamenti climatici e gli effetti dell’antropizzazione di La Glace et le Ciel (Francia, 2015) di Luc Jacquet e Antropocene: L’epoca umana di Jennifer Baichwal, Edward Burtynsky, Nicholas de Pencier (Canada, 2018) al problema globale della gestione dei rifiuti di Plastic China (Cina, 2016) di Jiuliang Wang, passando per l’agricoltura etica e sostenibile di The Harvest (Italia, 2017), il documusical di Andrea Paco Mariani sull’Agro Pontino, e Good Things Await (Danimarca, Islanda, 2014), di Phie Ambo.

 

Un immagine del documentario cinese Plastic China
Un’immagine di Plastic China, documentario cinese del 2016 diretto da Jiuliang Wang

 

E poi la tutela della biodiversità e le meraviglie a rischio del Pianeta in cui viviamo come in Secrets in the World’s Largest Forest (Canada, 2017), di Ryszard Hunkao, e Dusk Chorus (Italia, 2016) di David Monacchi. Nika Saravanja, Alessandro D’Emilia. In cartellone anche Marche avec les loups (Francia, 2019), il nuovo film di Jean-Michel Bertrand, ospite della rassegna per presentare la sua ultima avventura in mezzo ai lupi delle Alpi. 

Cinema mobile, per scoprire il territorio

Le proiezioni avverranno attraverso  il cinema mobile, un furgone elettrico equipaggiato con uno schermo pop-up, per spostarsi di paese in paese. Tutti i giorni ci saranno passeggiate guidate per conoscere più da vicino la Valle, sperimentare la pratica di origine giapponese del bagno di foresta, capire che cos’è la permacultura, seguire le tracce del Medioevo in Canavese, scoprire incisioni neolitiche o percorrere il nuovissimo e multimediale sentiero Touch and Go, per non vedenti, inaugurato in concomitanza con la rassegna.

 

Un gufo su un ramo, un'immagine da Secrets in the World's Largest Forest
Un’immagine del film canadese Secrets in the World’s Largest Forest del 2017

 

Sono previste anche attività e laboratori per i ragazzi, per imparare che cos’è la coltivazione sostenibile, come si produce il miele, il formaggio o un detersivo naturale, come si riconoscono i minerali o i suoni della biodiversità, per iniziare a conoscere lo strano mondo degli anfibi e come si ricicla la plastica in modo originale.

Tra musica delle piante e serate astronomiche, un Festival da vivere

Un’intera giornata sarà dedicata allo star bene, con yoga, meditazione e altre pratiche. Seguiranno una serata astronomica e un insolito concerto di musica delle piante, esplorando il concetto fondamentale dell’interconnessione della vita e della complessa relazione tra uomo e natura.

 

 

La rassegna è organizzata dall’Associazione CinemAmbiente con il Museo Nazionale del Cinema di Torino e con Slow Food, nell’ambito del progetto europeo Cine – Cinema communities for Innovation, Networks and Environment. Tutte le proiezioni e gli eventi sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Per saperne di più: www.cinemambiente.it

Saperenetwork è...

Elena Sofia Midena
Elena Sofia Midena
Studentessa di Scienze Biologiche, appassionata del comportamento animale e dell’adattamento vegetale, in relazione ai processi evolutivi e ai cambiamenti ambientali. Nel tempo libero studia danza classica, moderna e acrobatica, con particolare entusiasmo per i tessuti aerei. Animale preferito: il cane, ma in casa ha un coniglio.

Parliamone ;-)

Instagram did not return a 200.