L'interruttore della luce domestica

Facciamo attenzione ai consumi di energia per contenere le emissioni ed evitare una bolletta esorbitante

Uno dei rischi di questa permanenza forzata fra le mura domestiche sta nel ritrovarci con una bolletta esorbitante per i consumi elettrici e del riscaldamento, specialmente se autonomo.

Ricordatevi perciò di spegnere, oltre alle lampadine nei diversi ambienti in cui non vi trovate, anche il televisore staccandolo dalla rete anziché tramite il telecomando perché eviti di consumare elettricità tramite il dispositivo per lo stand-by: potete dotarvi di una ciabatta con l’interruttore oppure togliere la spina.

Circa il riscaldamento ricordiamoci che è meglio un maglione in più che un grado in più sul termostato anche per evitare inquinamento, specialmente se utilizziamo caldaie a pellet che immettono in atmosfera molto particolato estremamente dannoso per la salute. Queste accortezze ci permetteranno di risparmiare senza rinunciare al benessere ma anche di contenere le emissioni climalteranti derivanti ancora in larga parte dalla produzione di energia.

< Vai al precedenteTorna all’articolo principale

Saperenetwork è...

Linda Maggiori
Linda Maggiori
Sono nata a Recanati nel 1981, vivo con mio marito e i nostri quattro bambini a Faenza (Ra), dove da alcuni anni sperimentiamo uno stile di vita sostenibile: senz’auto e a rifiuti (quasi) zero. Fin da bambina ho sempre amato scrivere, disegnare e difendere la natura. Lavoro come educatrice, sono laureata in Scienze dell’Educazione e Servizio sociale. Alla nascita del mio primo bimbo, con alcune amiche ho fondato un’associazione di aiuto sull’allattamento e sull’uso dei pannolini lavabili (Gaaf). Sono volontaria in varie associazioni contro gli inceneritori e per la mobilità sostenibile. Faccio progetti di educazione ambientale nelle scuole. Ho pubblicato vari libri: Anita e Nico di Tempo dal Delta del Po alle Foreste Casentinesi e Anita e Nico dalle Foreste Casentinesi alla Vena del Gesso, di Tempo al Libro Editore, Salviamo il Mare di Giaconi Editore, Impatto Zero, Vademecum per famiglie a rifiuti zero di Dissensi edizioni e Occidoria e i Territori Ribelli. Storia Fantasy sulle ingiustizie Nord Sud del mondo di Dissensi edizioni, e l’ultimo “Vivo senza Auto” di MacroEdizioni. Sono blogger di famiglie-rifiutizero e di famigliesenzauto e animo i rispettivi gruppi Facebook. Inoltre collaboro come giornalista con AAMTerranuova e con il mensile Fiab BC.

Parliamone ;-)