Lavarsi le mani

Greenpeace ha diffuso un piccolo manuale per proteggersi dal Coronavirus

L’emergenza coronavirus ci fa stare  in casa, non solo Italia. Si esce dalle mura domestiche soltanto per motivi di necessità. Ma cosa dobbiamo fare quando rientriamo per proteggere noi e i nostri cari ed evitare oltre al contagio anche sprechi inutili? Alcuni consigli utili arrivano da Greenpeace Sud Est Asia, che  ha realizzato  un vero e proprio  “Manuale verde per la prevenzione”. Ecco alcuni suggerimenti dall’ufficio che comprende Cina e Filippine:

  • Togliersi le scarpe, spruzzare alcool sulle suole e riportarle dentro dopo un po’.
  • Dividere la casa in zone cuscinetto e aree di vita. Nelle prime, cioè l’area di ingresso, togliere e lasciare tutti gli oggetti che potrebbero essere infettati come scarpe e vestiti (da mettere in un cesto), mascherine e guanti in lattice (da buttare in un cesto coperto della spazzatura), per evitare che il virus entri nella zona “giorno”o nelle aree di vita e quindi negli spazi  come sala da pranzo e camera da letto.
  • Non stare a piedi nudi nella zona cuscinetto per non contaminarsi. Quindi usare pantofole per la zona giorno.
  • Sterilizzare la borsa con alcool o disinfettante. Si consiglia di utilizzare  un panno morbido bagnato con una soluzione di acqua e sapone per i piatti per pulire l’esterno. Disinfettare gli accessori, dove i germi possono vivere da un numero di ore a diversi giorni, a seconda del tipo di superficie, della temperatura e dell’umidità. Per l’elettronica, i dispositivi devono essere spenti prima di pulirli usando un panno in microfibra con una piccola quantità di soluzione di sapone per piatti diluito e acqua calda o alcool. Un’altra opzione popolare tra i tecnici è l’uso di dispositivi per la sanificazione con luce Uv.
  • Lavarsi le mani per 20-30 secondi ma non è necessario mantenere il rubinetto sempre aperto. Se si esce spesso, si deve disinfettare il pavimento e gli oggetti nella zona cuscinetto ogni giorno altrimenti è possibile farlo ogni 3-4 giorni.
Leggi anche
Un bacetto a zia

Non mancano i suggerimenti su come comportarci con i nostri animali domestici. Si consiglia di pulire le mani prima e dopo aver curato o toccato il proprio amico a 4 zampe. Per ripulire gli escrementi, disinfettare il terreno e le mani. E per rientrare in casa si possono usare prodotti da bagno comuni per pulirli accuratamente e “decontaminarli” per evitare di portare a casa il virus.

«Questa emergenza sanitaria ci sta insegnando ad essere più consapevoli delle nostre attività quotidiane. Oltre a seguire queste regole ogni volta che entri in casa, ci sono anche altre cose che puoi fare− si legge nel sito di Greenpeace Philippines−come evitare luoghi affollati, mantenere la tua casa pulita (soprattutto le superfici che tocchi spesso) e rafforzare il tuo sistema immunitario attraverso una dieta a base vegetale».

Saperenetwork è...

Michele D'Amico
Michele D'Amico
Sono nato nel 1982 in Molise. Cresciuto con un forte interesse per l’ambiente.Seguo con attenzione i movimenti sociali e la comunicazione politica. Credo che l’indifferenza faccia male almeno quanto la C02. Giornalista. Ho collaborato con La Nuova Ecologia e blog ambientalisti. Attualmente sono anche un insegnante precario di Filosofia e Scienze umane. Leggo libri di ogni genere e soprattutto tante statistiche. Quando ero piccolo mi innamoravo davvero di tutto e continuo a farlo.

Parliamone ;-)

Instagram did not return a 200.