Sapereambiente
104 subscribers
10 photos
111 links
La nostra selezione quotidiana dai contenuti della rivista d'informazione culturale per la sostenibilità
Download Telegram
to view and join the conversation
Oggi è la Giornata Mondiale di azione per il Clima e i Fridays For Future Italia tornano a manifestare in tutte le città con eventi dal vivo (nel rispetto delle norme sanitarie) e virtuali.

Lo slogan di quest'anno è #bastafalsepromesse a sottolineare come finora, sugli obiettivi di riduzione delle emissioni da raggiungere tra 20 o 30 anni per contrastare la crisi climatica e nella lotta al riscaldamento globale, siano state fatte troppe promesse vuote.

«Abbiamo bisogno di azioni immediate, abbiamo poco meno di 7 anni per invertire la rotta».

#NoMoreEmptyPromises #GlobalStrike #ActNow #FridayForFuture

Scopri gli appuntamenti

https://www.sapereambiente.it/eventi/bastafalsepromesse-fridays-for-future-torna-in-piazza/
Creare una rete internazionale di poeti per l’ambiente, a partire dalle periferie romane.
Alla vigilia della Giornata Internazionale della Poesia, il Festival europeo della Poesia ambientale, ha donato alla Biblioteca Quarticciolo 90 volumi legati alle tematiche ambientali.
Raccolte di versi, ma non solo. Anche prosa e saggistica sui temi che legano poesia e ambiente, amore per la natura e per il territorio.
L’obiettivo è quello di valorizzare il grande patrimonio di poesia, prosa e saggistica legato all’ecologia.

https://www.sapereambiente.it/primo-piano/festival-europeo-di-poesia-ambientale-90-libri-alla-biblioteca-quarticciolo/
Biodiversità ed educazione civica: le api una società a spreco zero

Mercoledì 24 marzo dalle 17.00, vi aspettiamo nell'aula virtuale della Scuola di ecologia per il secondo appuntamento degli eventi speciali organizzati da Sapereambiente, Conapi e Mielizia, per creare un giardino amico delle api.

Il focus dell'incontro - pensato in particolar modi per insegnanti ed educatori - verterà sulla società delle api, sistema organizzatissimo ed eco-sostenibile, modello utile alla comprensione dei cicli e della biodiversità.

L'incontro di formazione è affidato a:
Michele Sbaragli, Educazione ambientale e scientifica di Arpa Umbria, Elisabetta Tedeschi, responsabile comunicazione Conapi - Consorzio Nazionale Apicoltori.
L'accesso all'aula virtuale è gratuito ma è necessario iscriversi a questo link: https://bit.ly/3tDk0KW

https://www.sapereambiente.it/primo-piano/la-societa-delle-api-per-imparare-a-cooperare-per-il-bene-comune/
Il biogas è una fonte di energia non inquinante legata all’agricoltura e agli allevamenti, con bassi impatti ambientali.
Una sostanza di cui si parla ancora poco, nonostante sia entrata nel “basket” delle fonti rinnovabili.

Eppure, negli ultimi tempi, stiamo prendendo coscienza della sua utilità: l'Italia è attualmente il terzo Paese produttore in Europa e l' ENEA - Agenzia nazionale ha un brevetto per la desolforazione.

Per saperne di più, l'approfondimento di Nunzio Ingiusto.

https://bit.ly/2PfmwZ4
Biodiversità ed educazione civica: le api una società a spreco zero

Oggi pomeriggio dalle 17.00 alle 19.00 vi aspettiamo nell’aula virtuale della Scuola di ecologia
L’incontro di formazione rientra nel ciclo di appuntamenti speciali voluti da Sapereambiente con Conapi e Mielizia per creare un giardino amico delle api.
Le api, con la loro società altamente organizzata perché nessuno sforzo vada sprecato, verranno perciò usate come modello utile alla comprensione dei cicli e della biodiversità, per essere cittadine e cittadini sostenibili.
L'incontro di formazione è affidato a:
Michele Sbaragli, Educazione ambientale e scientifica di Arpa Umbria, Elisabetta Tedeschi, responsabile comunicazione, Conapi - Consorzio Nazionale Apicoltori.

L'accesso all'aula virtuale è gratuito ma è necessario iscriversi a questo link: https://bit.ly/3tDk0KW
Fabrizio Carbone, giornalista professionista dal 1970, dipinge da oltre 50 anni.
Nel suo nuovo contributo "Ma Leopardi lo sapeva?" ci racconta del “solitario” reso celebre dal poeta recanatese. Un esemplare che con il #passero tout court ha ben poco a che fare.
Livrea color del cielo, canto multivocale e bel portamento, il suo nome scientifico è Monticola solitarius.
Scopriamone insieme di più ⤵️

https://bit.ly/3lP2nVW
Una vita dedicata all'analisi dei problemi ambientali e nel ricercare soluzioni scientificamente fondate ma anche socialmente accettabili.
Cosa si sarebbe chiesta oggi Laura Conti?
Si sarebbe domandata quali sono i costi sociali della transizione energetica, o quelli ambientali della svolta digitale e della gig economy ?
Il suo lavoro ha fornito a noi oggi gli strumenti critici e anche il compito di provare a rispondere a queste nuove domande.

A farlo per Sapereambiente Chiara Certomà 👇🏻
https://www.sapereambiente.it/saggio/con-gli-occhi-di-laura-uno-sguardo-scomodo-sul-presente/
Nell'ambito dell'evento speciale organizzato da la Scuola di ecologia "Ti presento Laura Conti" in occasione del centenario dalla sua nascita, continuano gli approfondimenti di Sapereambiente per conoscere meglio e più da vicino questa grande donna, considerata la madre dell'ambientalismo italiano.

"Cecilia e le streghe" segna l'esordio letterario di #LauraConti. Un romanzo scritto alla fine degli anni Cinquanta e pubblicato nel 1963.
Una trama da thriller, che prende le mosse da un misterioso incontro nelle strade deserte di Milano in una sera di mezz'agosto, un omaggio e un atto d'amore di Laura verso la sua città.

L'approfondimento di Loredana Lucarini ⤵️
https://www.sapereambiente.it/dossier/laura-conti/cecilia-e-le-streghe-lopera-prima-di-laura-conti-fra-noir-e-poesia/
Oggi, 31 marzo, cadono i cent’anni dalla nascita di Laura Conti, una figura poliedrica e significativa per la cultura italiana, ben oltre i confini dell’area ambientalista.

Medico, partigiana, militante politica e attivista, pioniera dell’ambientalismo italiano e autrice di tre romanzi e numerosi saggi.

Il centenario coincide con un evento editoriale importante la riedizione da parte di Fandango Libri del suo romanzo più famoso, “Una lepre con la faccia di bambina”. Ne ha parlato con noi Marco Martorelli, redattore scientifico, erede testamentario dei testi di Laura Conti
https://www.sapereambiente.it/dossier/laura-conti/laura-torna-in-libreria-parla-marco-martorelli-custode-dei-testi-e-compagno-di-militanza/
Quando Legambiente mosse i primi passi, Laura Conti fu importantissima. Per il suo prestigio, per le sue competenze, per la sua passione, per la sua umanità.

Stava nascendo l'ambientalismo italiano.

Il ricordo, senza reticenze, di Ermete Realacci, presidente di Legambiente negli anni in cui Laura Conti partecipò alla fondazione e all’elaborazione scientifica dell’associazione

https://www.sapereambiente.it/formazione/perche-fu-preziosa-per-noi/
🐝Creare un giardino amico delle api: la manutenzione

Mercoledì 7 aprile dalle 18:30 terzo e ultimo appuntamento di Sapereambiente e Conapi - Consorzio Nazionale Apicoltori Mielizia per il corso "Creare un giardino amico delle api"
Dopo aver allestito il nostro angolo verde, è ora il momento di capire come gestirlo per convivere con le api e con gli altri abitanti del giardino, senza creare danni all'ambiente.
Ne parlerà, nell'aula virtuale della Scuola di ecologia, l'entomologo Roberto Ferrari del CAA (Centro Agricoltura Ambiente "Nicoli").
La diretta dell'evento sarà visibile per tutti sulle pagine www.sapereambiente.it, www.scuoladiecologia.it e sui loro canali social. Puoi rivedere il primo incontro qui https://bit.ly/3wgX3Q2
https://www.sapereambiente.it/scuola-di-ecologia/impariamo-a-vivere-insieme-alle-api-con-sapereambiente-conapi-e-mielizia/
Ore 7.40 - 23 Marzo 2021.
La Ever Given, una portacontainer lunga 400 metri, si incaglia nel Canale di Suez provocandone l'ostruzione.
Un tilt che ha provocato perdite pari a nove miliardi di dollari al giorno, bloccato il 12% del commercio globale e che ha rivelato limiti e fragilità del trasporto marittimo.
Navi sempre più grandi per equipaggi sempre più piccoli. Sono davvero necessarie?
Per Simone Valeri la soluzione è quella di ripensare le rotte..e non solo. Qui il suo contributo, arricchito dall'illustrazione di Valerio Vacchetta.
https://www.sapereambiente.it/rubriche/il-segno/lo-starnuto-di-suez/
Manca poco all'ultimo incontro di Sapereambiente e Conapi - Consorzio Nazionale Apicoltori Mielizia organizzato nelle aule virtuali della Scuola di ecologia immaginati per aiutarci a conoscere meglio il mondo delle api.
Alle 18.30 vi aspettiamo in diretta per "Creare un giardino amico delle api: la manutenzione".
Dopo aver allestito l'angolo verde, dobbiamo gestirlo sapientemente per convivere con le api e con gli altri abitanti del giardino, senza creare danni all'ambiente.
A parlarne con noi, l'entomologo Roberto Ferrari del CAA (Centro Agricoltura Ambiente "Nicoli"). Vi aspettiamo!
https://bit.ly/31Q0Ndn
Api come indicatori biologici per valutare lo stato di salute dell'ambiente in cui viviamo.

Insetti straordinari, le api sanno infatti segnalare la presenza di agenti inquinanti.

Giovedì 15 aprile alle ore 10.00 Coltivare nelle città il benessere di tutti, il convegno che illustrerà i dati del progetto Api e Orti Urbani di Conapi - Consorzio Nazionale Apicoltori.

L’iniziativa ha coinvolto cinque città: Bologna, Milano, Torino, Roma e Bari, e a quanto pare gli esiti conseguiti nel 2020 sono migliori di quelli sperati.

Vi aspettiamo in diretta!


https://www.sapereambiente.it/scuola-di-ecologia/le-citta-monitorate-dalle-api-ecco-i-risultati-del-progetto-conapi/
Ve la ricordate Pippi Calzelunghe?
È una bambina dalle trecce rosse e l’argento vivo addosso, una “cerca-cose”, una cercatrice di meraviglie nascoste.

Tutti i bambini (e non solo!) possono diventare dei cerca-cose: scoprire la bellezza della natura e dei piccoli gesti, nutrire la propria creatività, crescere e imparare le proprie responsabilità verso l’ambiente e verso il prossimo.

Come? Ce lo racconta Anna Delli Noci, fondatrice de Il club dei cerca-cose, intervistata per noi da Alessia Colaianni ⤵️

https://www.sapereambiente.it/primo-piano/divertirsi-imparando-rispetto-e-sostenibilita-ecco-il-club-dei-cerca-cose/
I veterani dell’energia scrivono a Draghi.

Mettere da parte il metano, dare spazio alle vere rinnovabili, anche attraverso distretti industriali che rimettano in moto l’economia locale.

Questo e molto altro nella lettera che Massimo Scalia, Gianni Silvestrini, Gianni Mattioli ed Enzo Naso scrivono al Presidente del Consiglio in carica.

https://bit.ly/3wSTcc8