Featured Video Play Icon

Giornata della Terra, il Green Deal alla Scuola di Ecologia

Può rilanciare l’economia europea, trasformando le problematiche ambientali in nuove risorse. Ma quali sono e saranno i ruoli di istituzioni, imprese, persone nell’ottica del “patto verde”? Se ne parlerà, in occasione dell’Earth Day, durante l’incontro organizzato giovedì 22 aprile (ore 17.00/19.00) della Scuola di ecologia

LEGGI IL PROGRAMMA

In occasione della Giornata della Terra, giovedì 22 aprile (ore 17.00-19.00), la Scuola di ecologia promossa da Sapereambiente al fianco di Aboca, organizza un evento speciale dedicato all’evoluzione dei modelli culturali, sociali ed economici che permettano alla casa comune di trovare un nuovo equilibrio coerente con il limite delle risorse e con le richieste che le nuove generazioni esprimono verso una nuova idea di benessere.

L’incontro, dal titolo I processi globali per la transizione. Fra Green Deal, politiche nazionali, scelte dei territori e ruolo delle persone, metterà in particolare a fuoco gli obiettivi europei che mirano a ridurre le emissioni di carbonio entro il 2050. Per raggiungerli l’Unione Europea ha messo in atto una serie di interventi e strategie di modernizzazione all’insegna della salvaguardia dell’ambiente e della sua valorizzazione, nel contesto dell’Agenda 2030 promossa dalle Nazioni Unite, per uno sviluppo sostenibile, solidale e inclusivo.

Si discuterà, inoltre, di processi educativi e partecipativi per raggiungere questo traguardi e del ruolo dei media e della responsabilità sociale d’impresa verso questo orizzonte.

Il programma

A introdurre l’incontro sarà Luca Proietti, direttore generale di Arpa Umbria insieme a Gabriele De Veris, responsabile della Biblioteca di San Matteo degli Armeni a Perugia, dove il ciclo d’incontri ha preso vita, due anni fa. Nell’aula digitale poi, durante la prima sessione, si avvicenderanno il diplomatico e saggista Grammenos Mastrojeni che ci offrirà una visione internazionale sull’argomento, centrata sul ruolo delle persone nel contesto generale delle scelte di governance e sulle conseguenze sociali del cambiamento climatico, come spiega nei suoi volumi “Effetti farfalla” ed “Effetto serra, effetto guerra”. Sarà il turno poi di Diletta Paoletti, esperta in politiche e fondi europei dell’Università degli Studi di Perugia, che relazionerà su come le politiche europee possano favorire il cambiamento e sul ruolo del NextGenerationEU.

A seguire, nella seconda sessione, fra le buone pratiche di transizione sarà presente la prima comunità energetica del Centro-sud con Anna Riccardi, presidentessa della Fondazione Famiglia di Maria che opera nell’area Est di Napoli e che interverrà insieme a Michele Sbaragli, educatore ambientale di Arpa Umbria, nel merito dei processi educativi e partecipativi utili alla riconversione ecologica. 

Nella terza sessione, quindi, il direttore di Sapereambiente, Marco Fratoddi, intervisterà Marco Frittella, giornalista del Tg1 della Rai e saggista, autore del recente volume Italia Green che esplora le eccellenze in diversi campi, dal fashion all’agricoltura, del Made in Italy orientato alla sostenibilità e alla responsabilità, coerentemente con le visioni presenti nel Manifesto di Assisi. Le conclusioni saranno affidate, infine, a Davide Mercati, responsabile per la comunicazione di Aboca, società benefit impegnata nella diffusione di una cultura utile ad approfondire la consapevolezza del legame tra salute dell’uomo e natura.

Non sono programmati eventi in questo periodo

Come partecipare

A coordinare l’evento sarà  Maria Luisa Vitale, coordinatrice della Scuola di ecologia, un progetto di Sapereambiente e Aboca, in collaborazione con la Biblioteca San Matteo degli Armeni di Perugia, con il patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica, Arpa Umbria, Università degli Studi di Perugia e Comune di Perugia. L’evento sarà visibile sui siti di Sapereambiente e della Scuola di ecologia e sui rispettivi canali social.

Gli allievi della Scuola di ecologia possono accedere all’aula, dialogare e porre domande ai relatori. L’iscrizione è gratuita ma obbligatoria. 

Iscriviti alla Scuola di ecologia!

Saperenetwork è...

Redazione Sapereambiente
Redazione
Sapereambiente è una rivista d'informazione culturale per la sostenibilità. Direttore responsabile: Marco Fratoddi. In redazione: Valentina Gentile (caporedattrice), Michele D'Amico, Sarah De Marchi, Roberta Sapio, Adriana Spera. È edita da Saperenetwork, società del gruppo Hub48 di Alba (Cn). Stay tuned 😉

Parliamone ;-)