Featured Video Play Icon

Il corso di Ciclomeccanica è un laboratorio pratico di assemblaggio e manutenzione della bicicletta di livello base

Sos Villaggi dei Bambini, api e bici per i minori non accompagnati

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, SOS Villaggi dei Bambini ricorda il suo impegno per accogliere e inserire i minori non accompagnati. Tra i progetti messi in campo spiccano corsi di ciclofficina e apicoltura

Prima la paura, il terrore, la perdita di tutte le proprie certezze, la fuga. Poi indifferenza, insulti, violenza. E adesso anche la Covid-19. Per i rifugiati non c’è pace. In particolare preoccupano le condizioni di bambini e minori non accompagnati, adesso ancora più a rischio. In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, che si celebra oggi, sabato 20 giugno, SOS Villaggi dei Bambini ribadisce il suo impegno verso i migranti e i rifugiati in Italia agendo su due fronti: da una parte l’accoglienza e l’inserimento sociale di Minori Stranieri Non Accompagnati (Msna) e giovani richiedenti asilo, dall’altra tramite interventi di protezione e integrazione per le famiglie migranti, principalmente nuclei composti da mamme con bambini.

Includere con la ciclofficina e l’apicoltura

I minori non vanno trattati come mera emergenza, ribadisce SOS Villaggi dei Bambini, ma come i protagonisti di un percorso di incontro e di crescita anche per gli stessi territori di accoglienza. E numerosi sono i progetti messi in campo, come i vocational training che si sono svolti nel 2019 in Calabria.

 

 

 

Ne è un esempio la ciclofficina, un laboratorio pratico per imparare ad assemblare, riparare e mantenere in efficienza le componenti principali della bicicletta, ha avuto una duplice finalità: fare acquisire ai ragazzi una competenza di ciclomeccanica di base, e facilitare la conoscenza reciproca, lo scambio e il confronto tra ragazzi italiani e stranieri. Alla fine del primo percorso di apprendimento, due ragazzi italiani sono diventati volontari dell’Associazione, mentre due minorenni stranieri frequentano ancora regolarmente lo spazio per continuare a costruire biciclette e riparare le proprie. Un altro progetto esemplare è il corso di apicoltura, che ha permesso di acquisire competenze di base nella gestione di un apiario, attraverso un processo di lavoro improntato al rispetto dell’ambiente. Il corso era rivolto a giovani italiani e stranieri di diverse culture, interessati a conoscere questa pratica antica e rafforzare le proprie competenze psico-sociali, quali l’identità, le relazioni tra pari e il riconoscimento e la gestione delle emozioni.

 

I dati del Ministero

Secondo i dati del Dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno, dal 1° gennaio al 31 maggio 2020 in Italia sono giunti poco più di 5mila migranti, portando il numero totale degli immigrati in accoglienza sul territorio nazionale a 85.730. I minori non accompagnati giunti nello stesso lasso di tempo sono 770, per un totale di minori non accompagnati di circa 6mila, il 95% dei quali maschi. Moltissimi di questi minorenni hanno dovuto affrontare esperienze molto difficili (violenze interetniche, violenze di genere, guerre, fame, povertà), sia nel Paese d’origine, sia nel percorso che li ha condotti in Italia.

 

Nel 2019 i programmi di Sos Villaggi dei Bambini hanno raggiunto 163 minori non accompagnati e 46 membri di famiglie migranti

Come spiega Sara, operatrice di SOS Villaggi dei Bambini:

«I ragazzi che incontriamo hanno affrontato un lungo viaggio da soli, portano sulle spalle i propri sogni e desideri, ma anche le aspettative della famiglia. Sembrano adulti, ma sono adolescenti. Desiderano esprimersi, creare relazioni durature, studiare e sognare come ogni adolescente».

Il Tavolo Minori Migranti e i percorsi di inserimento

L’organizzazione esprime apprezzamento per le risposte del Governo e del Parlamento ad alcune importanti richieste sottoposte dal Tavolo Minori Migranti, di cui SOS Villaggi dei Bambini è parte e che lavora per l’attuazione della legge 47, con particolare riferimento al prolungamento dei permessi di soggiorno e della permanenza nelle strutture di accoglienza oltre i 18 anni fino a fine agosto. Rimangono, tuttavia, alcune forti preoccupazioni legate all’ambito della presa in carico sanitaria dei minori non accompagnati privi di permesso di soggiorno e dei percorsi di tirocinio e inserimento lavorativo. L’importanza di questi percorsi, e la necessità che continuino e si intensifichino è evidente nelle parole di Bouba, 17 anni, beneficiario di uno dei progetti:

«Ho scoperto il piacere e l’importanza di far parte di un gruppo, ho avuto modo di scoprire cosa piace ai miei compagni d’avventura, quali sono le loro risorse e le loro debolezze. Sono troppo felice!».

Per saperne di più: www.sositalia.it/landing/emergenza-rifugiati/

Saperenetwork è...

Redazione Sapereambiente
Redazione
Sapereambiente è una rivista d'informazione culturale per la sostenibilità. Direttore responsabile: Marco Fratoddi. In redazione: Valentina Gentile (caporedattrice), Michele D'Amico, Sarah De Marchi, Roberta Sapio, Adriana Spera. È edita da Saperenetwork, società del gruppo Hub48 di Alba (Cn). Stay tuned 😉

Parliamone ;-)

Instagram did not return a 200.