Marion Poschmann, Festival europeo della poesia ambientale
Marion Poschmann vive e lavora a Berlino. Dal 1989 al 1992 ha studiato letteratura e filosofia tedesca e slava all’Università di Bonn e dal 1992 al 1995 si è specializzata a Berlino.

È membro dell’Accademia delle scienze e della letteratura, dell’Accademia tedesca di lingua e letteratura, dell’Akademie der Kuenste di Amburgo e del Centro Pen Germania. Autrice po­liedrica, ha dato alle stampe diverse raccolte di poesie, saggi, romanzi e racconti. Ha ricevuto tutti i più importanti riconoscimen­ti tedeschi per la prosa e per la poesia, fra cui il Peter Huchel preis e L’Ernst Mesiter preis, il Berliner Literaturpreis.

 

Leggi l’intervista su Insula europea 

Marion Poschmann Festival europeo della poesia ambientale

 

Nel 2019 è entrata nella shortlist del Man Booker International Prize con il romanzo “Le isole dei pini” (Bompiani 2018, tradotto da Dario Borso). Tra le sue opere principali: per la narrativa, “Baden bei Gewitter” (2002), “Schwarzweißroman” (2005), “Cani del cielo” (“Hundenovelle”, 2008, Milano, Cairo, 2009 traduzione di Margherita Belardetti), “Die Sonnenposition” (2013), “Le isole dei pini” (“Die Kieferninseln”, 2017), Milano, Bompiani, 2019 traduzione di Dario Borso. Per la poesia: “Verschlossene Kammern “(2002), “Grund zu Schafen” (2004), “Geistersehen” (2010).

È in uscita presso l’editore Del Vecchio la sua raccolta “Geliehene Landschaften” (“Paesaggi in prestito”), cura e traduzione di Paola Del Zoppo). Per questa raccolta e per l’eccezionale volume di saggi “Mondbetrachtung in Mondloser Nacht”, Marion Poschmann è stata insignita nel 2017 del “Deustcher Preis fuer Nature Writing”, un premio, come il nome stesso evidenzia, dedicato esclusivamente alla letteratura della natura, che evidenzia le opere in cui le tematiche della natura e dell’ambiente riescono a declinarsi in estetiche convincenti e di particolare efficacia poetica.

Appena uscita in Germania (febbraio 2020) è la sua raccolta poetica “Nimbus”, in cui la poesia della natura trova un compimento nella sua congiunzione con lo spazio del “canto poetico”.

 

Vai al programma

Festival europeo di poesia ambientale

Saperenetwork è...

Redazione Sapereambiente
Redazione
Sapereambiente è una rivista d'informazione culturale per la sostenibilità. Direttore responsabile: Marco Fratoddi. In redazione: Valentina Gentile (caporedattrice), Michele D'Amico, Sarah De Marchi, Roberta Sapio, Adriana Spera. È edita da Saperenetwork, società del gruppo Hub48 di Alba (Cn). Stay tuned 😉

Parliamone ;-)

Instagram did not return a 200.