mobilità urbana

Nuove politiche per la cultura della mobilità urbana. Il quinto appuntamento con la Scuola di ecologia

Come cambiare il modo di muoversi nella città? Come valorizzare le strutture che facilitano gli spostamenti? A queste e ad altre  domande risponderanno il 25 febbraio, a partire dalle 17,00, gli ospiti della scuola realizzata da Sapreambiente e Aboca. L’appuntamento on-line sarà trasmesso da Sapereambiente Tv e sarà  visibile sui canali social. Interverranno: Maria Luisa Vitale, Anna Donati, Piero Dominici e Maurizio Zara

Nella società che cambia, che diventa flessibile e dove la vita si fa sempre meno scandita da rigidi orari d’ufficio, si fa evidente la scelta di muoversi in maniera veloce e pratica. Ma mentre i nuovi mezzi di trasporto diventano popolari, le risposta dell’urbanistica, della legislazione e dell’educazione alla mobilità sembrano non tenere il passo. Di mobilità condivisa, nuova mobilità, micromobilità si parlerà nell’aula virtuale della Scuola di ecologia il 25 febbraio alle 17, nell’incontro dal titolo “Città in movimento. Politiche e processi di formazione verso una nuova cultura della
mobilità”. Cambiare il modo di muoversi nelle città deve rispondere infatti a necessità sociali e ambientali, che integrino vecchi e nuovi servizi e che permettano di rivederne gli assetti. Si parla allora di ristrutturazione delle città in piccoli nuclei autosufficienti, ma anche di aumento delle aree pedonali e di spazi di socialità, lontani dal rumore e dal cattivo odore del traffico tradizionale.

L’obiettivo è di restituire le città alle persone, valorizzando e implementando le infrastrutture che possano facilitarne gli spostamenti ma incidendo anche sulle abitudini e i comportamenti, guidando a scelte consapevoli, per la cultura di una mobilità che permetta di superare le barriere economiche, si renda perciò disponibile a tutti e consenta l’integrazione delle categorie vulnerabili.

La tendenza è di dare la possibilità di riscoprire una nuova dimensione della vita in città, che permetta ai bambini di riappropriarsi con i loro giochi delle strade, e di garantire la sicurezza per tutti i soggetti che popolano il traffico cittadino, come le biciclette, i monopattini o i monoruota. Su questi temi porrà l’attenzione la Scuola di ecologia con i suoi ospiti.

Nell’aula virtuale della Scuola voluta da Sapereambiente con il contributo di Aboca, si confronteranno

Anna Donati, esperta di politica della mobilità, e Piero Dominici, sociologo professore dell’Università degli Studi di Perugia che, con il Comune di Perugia, il Ministero dell’ambiente e Arpa Umbria patrocina la Scuola di ecologia.

A moderare l’incontro Maurizio Zara, presidente di Legambiente Umbria. L’appuntamento on-line sarà trasmesso da SapereambienteTv su questa pagina, la partecipazione attiva all’interno dell’aula virtuale è riservata agli iscritti della Scuola di ecologia, per iscriversi gratuitamente basta cliccare qui.

Saperenetwork è...

Maria Luisa Vitale
Maria Luisa Vitale
Calabrese di nascita ma, ormai da dieci anni, umbra di adozione ho deciso di integrare la mia laurea in Farmacia con il “Master in giornalismo e comunicazione istituzionale della scienza” dell’Università di Ferrara. Arrivata alla comunicazione attraverso il terzo settore, ho iniziato a scrivere di scienza e a sperimentare attraverso i social network nuove forme di divulgazione. Appassionata lettrice di saggistica scientifica, amo passeggiare per i boschi e curare il mio piccolo orto di piante aromatiche.

Parliamone ;-)